I love dBlog!
Immagine
 Antica macchina per tessuti... di Admin
 
"
Un cretino e' un cretino. Due cretini sono due cretini. Diecimila cretini sono un partito politico.

Franz Kafka
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Muso (del 26/10/2007 @ 14:53:37, in Politica, linkato 1726 volte)

Nell'ultimo post ho parlato dell'alcol e della guida, chiedendo una vera campagna pro sicurezza, girando per internet ho trovato queste pubblicita', (grazie a Gianluca per il riassunto tradotto) di una vi metto anche la traduzione.

Si tratta di pubblicita' australiane fatte da Mark 'CHOPPER' Read che ha ucciso 19 persone e tentato di ucciderne altre 11 e' uno di quelli che da noi verrebbe definito MOSTRO, sul suo sito trovate tutti i dettagli del caso http://www.chopperread.com/. Mettiamola cosi' e' come se vedessimo il nostro Donato Bilancia o Pacciani "Il mostro di Firenze" girare questo spot.

Cosa ha fatto qesto signore, una bella pubblicita' su chi guida in stato di ebbrezza :

 "So che molte persone saranno molto arrabbiate perchè sto facendo questo spot, ma sto per parlare di qualcosa in cui sono molto esperto: Uccidere. Ho colpito persone, ho usato mazze da baseball, le mani e armi da fuoco. Se guidi una macchina dopo che hai bevuto troppo e uccidi una persona non sei diverso da me. Sei un assasino." (Grazie a Gianluca per il riassunto)

Questa non la traduco ma vi consiglio di guardarla cmq:

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Muso (del 25/10/2007 @ 20:00:00, in Personali, linkato 1547 volte)
A proposito di pubblicità utile, questo e' quello che intendo, chissa' se mai l'Italia sara pronta a ricevere questo tipo di messaggi. 

da (pandemia):

E' consigliata la visione solo ad un pubblico adulto, anzi! E' consigliata ad un pubblico che si crede adulto, non solo maggiorenne.

Il video è stato mostrato ieri da Kevin Roberts durante la sua presentazione al World Business Forum di Milano. I risultati della campagna sono stati ottimi. Forse abbiamo bisogno anche in Italia di campagne simili.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Pelo (del 25/10/2007 @ 11:41:12, in Racconti, linkato 1977 volte)



AUSCHWITZ e BIRKENAU il lato scuro di ogni uomo

Giovedì mattina con la nebbia ancora bassa entro nel campo di concentramento e sterminio, l’aria è fredda, la sensazione è che qui non possa mai esserci caldo.



Ho letto tanti libri, ho visto i film ed i documentari che hanno commosso tanti, ho studiato l’olocausto e la storia; ora mi sento pronto per provare le sensazioni e per ascoltare le emozioni dei luoghi. Supero l’ingresso “il lavoro rende liberi”... non voglio raccontare come è strutturato Auschwitz o Birkenau, non dirò del museo o del tipo di vita che conducevano, niente di tutto questo; la terrificante sorpresa è che credevo di entrare in un luogo relegato nella storia, invece visito dei luoghi dove sono cresciute le paure che ancora oggi temiamo.

Ho visto cosa può produrre l’uomo, con il suo egoismo, l’indifferenza e la paura. In questi luoghi, circa 1.500.000 (un milione e cinquecentomila) esseri umani sono stati, in un modo tanto violento e brutale esclusi: dal mondo, dalla società e soprattutto dalla vita; come è potuto succedere ?
Cosa mi ha dato questa visita: NIENTE non mi ha dato nulla, mi ha tolto tutto; ascoltare le emozioni di questo luogo ti toglie anche il calore dell’anima.
In luoghi come questo si vede il lato oscuro di ogni uomo, si cerca una spiegazione, si realizza che non può essere stata la semplice idea di un folle, si percepisce quanto danno può causare l'indifferenza della gente se guidata dall'egoismo e dalla paura.

Nella storia, in questa storia, il Terzo Reich sfruttò il lavoro di : ebrei, rom, ungheresi e di migliaia di altri prigionieri per il suo sostentamento, nelle fabbriche per i lavori più umili e pesanti. Queste persone non erano come gli altri,erano considerate pericolose, andavano denunciate, allontanate; erano diversi, così diversi da non essere considerati uomini.Se non sei un uomo non hai diritto nemmeno alla pietà.
Dopo questo viaggio stò cercando un nuovo equilibrio per continuare a guardare con occhi di speranza il futuro mio e di questo mondo. Luoghi come questi sbattono in faccia la crudeltà dell'uomo, di ogni uomo. Si viene come tagliati da un vendo freddo perchè il secondino, l'aiutante di campo od il bravo cittadino che denuncia l'ebreo; non è storia ma era un uomo come lo siamo oggi che aveva deciso per l'indifferenza, come arma per fronteggiare la paura.
Ti rendi conto che sottomettere gli ideali alla paura e coprire la coscienza con l'indifferenza può fare di te il secondino, il capò o l'aguzzino di un nuovo campo di concentramento.
Nella storia che vivo oggi le multinazionali dichiarano di sfruttare il lavoro infantile, si creano luoghi per rinchiudere clandestini, gli stessi che lavorano 12 ore al giorno per 2 euro nei campi agricoli, gestiti dalla criminalità. Extracomunitario, islamico, albanese, romeno;i cattivi sono razze. L’ideale sarebbe che tornassero tutti a casa loro... "da come vivono a volte non sembrano neanche esseri umani."

Tratto da un articolo di RUI FERREIRA per La Repubblica

Centosessanta celle, quattro torri fari accesi tutta la notte per sorveglianza, l'accampamento è in sé già un'ironia. Le celle misurano due metri per due e si trovano praticamente all'aria aperta. Hanno un tetto di compensato e pavimento di cemento, ma invece di pareti sono avvolte da due file di fil di ferro che le danno l'aspetto di una gabbia. Siccome non ci sono pareti, le guardie hanno una visione completa di ciò che fanno i detenuti la temperatura a metà della mattina raggiunge facilmente i 40 gradi centigradi. I prigionieri sono scortati da due uomini della polizia militare sono con gli occhi bendati,con tappi nelle orecchie, una maschera che copre loro il naso e la bocca e quello che sembra essere un pesante cappotto di colore blu sopra la solita tuta arancione ammanettati piedi e mani alla cintura. Quando arrivano all'accampamento, i prigionieri sono sottomessi a un controllo che dura circa due ore, durante le quali restano rannicchiati Passano un controllo medico, gli si scatta una foto, si prendono le impronte digitali e li si consegna gli unici oggetti personali che hanno il permesso di tenere un paio di ciabatte due secchi, tre asciugamani, un dentifricio, una spazzola senza manico per evitare che questo possa servire da arma offensiva, una saponetta e uno shampoo. Questo ultimo articolo richiama l'attenzione visto che i militari hanno tagliato loro la barba e rapato la testa.
Vi sarebbero detenute, secondo stime non ufficiali, oltre 500 persone, solo per 10 di queste è stato formalizzato un capo d'imputazione con conseguente rinvio a giudizio.
Siamo nella Baia di Guantanamo dove il governo americano rinchiude prigionieri che ritiene collegati ad attività terroristiche, se poi lo sono o meno.....chi ha volgia di chiederselo ?
 
L’indifferenza e l’egoismo non ci fanno fare domande alle quali dobbiamo dare delle risposte. Per queste bisogna avere dubbi prendere decisioni, affrontare le proprie paure.
L’anima nera di ogni persona fu l’artefice ed il mandante di quelle atrocità. Oggi il lato scuro di ognuno di noi stà guidando la storia su una strada pericolosamente simile e siccome abbiamo imparato la lezione siamo meno feroci ma molto molto più discreti.

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Muso (del 24/10/2007 @ 20:00:00, in Blogosfera, linkato 2205 volte)

Sono sconcertato e inizio a credere che forse c'e' troppa informazione, si sa sempre tutto e troppo presto, non si finisce di digerire una cosa che subito ne accade un'altra. Questa volta il governo (credo anche grazie a Grillo che ha aperto gli occhi sulle potenzialita' della rete) ha deciso di imbavagliare la rete, almeno in Italia. Per la precisione ha fatto le cose all'italiana, se non puoi fermarli crea una serie disumana di regole a cui sottostare in modo che gli passi la volgia e quindi ecco i fatti e la legge:da(www.juzdongivaphuck.com)

Il 12 Ottobre 2007 il consiglio dei ministri ha formalmente approvato un Disegno Di Legge del Governo che impone a  qualsiasi attività web dovrà registrarsi al ROC, ossia al Registro degli operatori di Comunicazione.

Vi invito caldamente a leggere questo ottimo articolo di Punto Informatico che spiega bene la situazione, citando anche diversi punti del Disegno Di Legge: “Il Governo vara la Internet Tax“.

Se questo DDL diventase legge, sostanzialmente, per aprire un sito o un blog occorrerà un mucchio di burocrazia, occorerrà sostenere spese in più (soldi che intasca lo Stato) e si dovrà eventualmente pesare ogni parola. Una cosa assurda, si tratta di censura. In tutto il mondo il World Wide Web non segue questo tipo di regole, perchè in Italia vogliono far tacere il popolo della Rete?

Sono abbastanza deluso e schifato, tuttavia mi auguro che la blogosfera e i siti importanti si muovano per dire la loro ed evitare che questo DDL venga approvato così com’è. Se avete un blog, segnalare la cosa ai lettori non è sicuramente una cattiva idea.

Da sottolineare poi che tutta questa operazione da parte del GOverno, iniziata in Agosto, è passata sotto silenzio, con i nostri organi di informazione impegnati a raccontarci le solite cazzate.

Ovviamente potete leggere altre opinioni anche su :

-http://www.beppegrillo.it/2007/10/le_mani_nella_m.html 

-http://www.beppegrillo.it/2007/10/larticolo_7_del.html 

-http://www.boingboing.net/2007/10/22/italy-proposes-a-min.html#comments

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Muso (del 23/10/2007 @ 20:00:00, in Politica, linkato 1583 volte)
Ecco, lo sapevo che prima o poi ci saremmo arrivati. Avete visto la nuova pubblicita' della Regione Toscana ?
Quella in accordo con il Ministero per le Pari Opportunità, per combattere contro le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere? Non ancora? Bhe la trovate QUI .
Questi alcuni articoli corriere , libero, panorama , il giornale , la voce.
Come al solito le campagne che trattano problemi scottanti sollevano polveroni e polemiche, ultimamente abbiamo potuto assistere alla campagna shock contro l'anoressia di Oliviero Toscani, che è stata rimossa, oggi abbiamo una campagna contro le discriminazioni sessuali.
Sicuramente non torvero' tutti d'accordo con le mie affermazioni, ma devo cmq esprimere perplessita' a riguardo di questa pubblicita'. Questa volta sono concorde, magari non su tutto, con l'onorevole Mussolini che dice (da libero):

MUSSOLINI - "Come donna e come madre - afferma Alessandra Mussolini - rifiuto con sdegno l'utilizzo dei neonati e dei bambini a fini di propaganda omosessuale. E' inconcepibile che si sia potuto offrire di patrocinare questa vergogna in un momento in cui la vera emergenza sono gli abbandoni dei minori, la pedofilia e le violenze che ogni giorno subiscono i bambini Va bloccata questa atroce campagna semplicemente perchè è una violenza contro la natura, dove i sessi sono due: maschio e femmina. Il resto sono opinioni, atteggiamenti, mode: insomma scelte individuali che lo Stato non può imporre come modelli sociali. Se a questa vergogna porgono il fianco le istituzioni bruciando denaro pubblico e assecondando il gioco delle "solite" lobby, siamo di fronte ad un vero e proprio scandalo che va fermato ad ogni costo".

La cosa di cui sono veramente stufo e' che possa passare TUTTO nel nome della liberta' sessuale. Io non ce la faccio piu' a vedere travestiti ovunque, sembra che una trasmissione televisiva senza un omosessuale o un travestito non puo' funzionare. La cosa che non sopporto e' che debba per forza passare il messaggio che, per non essere discriminato, il travestitismo e' normale. Ninte da dire per quanto riguarda un gay ma che sia normale il travestitismo mi sembra un po' eccessivo, una persona che si traveste qualche problemino credo proprio che lo abbia. Il mio timore e' che ci siano ragazzini che imitino questi modelli non per propria libera scelta ma perche' possono farsi sapzio in minor tempo nel campo dello spettacolo e non.
Cmq ai posteri (o passatemi la battuta ai posteriori) l'ardua sentenza!!
Articolo (p)Link Commenti Commenti (2)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Muso (del 19/10/2007 @ 14:18:03, in Politica, linkato 1989 volte)

Da qualche tempo stiamo assistendo ad una guerra "a tutto campo" contro l'uso di alcool alla guida. Per essere precisi ci sarebbero anche le sostanze stupefacienti, ma contro l'alcool noto un accanimento maggiore.
Partiamo per gradi e leggiamo le sostanziali differenze del

Decreto Bianchi: nuove sanzioni per limiti di velocità, cellulari, alcool e stupefacenti   pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 230 del 3 ottobre 2007 la LEGGE 2 Ottobre 2007 , n. 160 di conversione del decreto Bianchi in materia di sicurezza stradale.

Numerose e rilevanti le novità introdotte nel Codice della Strada, qui' un piccolo riassuntino.

Nel Decreto Bianchi leggiamo all'articolo 6 comma 2  (penso il piu' inutile)

Art.6.2. Tutti i titolari e i gestori di locali ......., devono interrompere la somministrazione di bevande alcoliche dopo le ore 2 della notte ed assicurarsi che all'uscita del locale sia possibile effettuare, in maniera volontaria da parte dei clienti, una rilevazione del tasso alcolemico; inoltre .......

Ed ora qualche considerazione personale, il solito musopensiero. Mi sembra talmente ovvia l'inutilita' dello stop alla vendita che non merita nemmeno commento, anzi uno si! Mamma ignoranza e' sempre incinta e stavolta ha partorito.

Partirei invece da un dato, che per l'Italia e' OVVIAMENTE solo previsto di 1Milione di controlli del tasso alcolemico nel 2007 ed uno invece reale della Francia che nel 2005 ha effettuato 10MILIONI di controlli (fonte Camera dei Deputati  -  TESTI ALLEGATI ALL'ORDINE DEL GIORNO della seduta n. 191 di Mercoledì 18 luglio 2007). Partiamo da un dato personale, io ho 32 anni e nella mia vita di patentato, cioe' 16 anni, non sono MAI stato fermato per un controllo del tasso alcolemico. Volendo dire tutta la verita' sono stao fermato per controlli un totale di 4 volte (e che rimanga tra noi, in una di queste per fortuna non mi hanno fatto il test), a me sembra veramente un po' pochino se non una inezia (vorrei precisare che vivo a Milano e sono sempre andato a ballare in tutta lombardia e oltre). Vi fornisco anche un dato ulteriore, in Svizzera (e il mio amico Charly lo puo' confermare) non conosco NESSUNO che non abbia ricevuto la sospensione della patente almeno una volta. Qual'e' la differenza o cosa voglio dire, che mi sembra inutile una sanzione di 6000 euro, il ritiro della patente e la confisca dell'auto a un autusta su 1000. trovo magari piu' utile 1000 sanzioni da 500 euro e un mese di sospensione della patente. Il messaggio che deve passare non deve essere "se bevi e ti becco devi soffrire come un cane" ma "sappi che se bevi ti becco di sicuro perche' ti controllo".

Mi sono trovato a ripensare al periodo in cui non guidavo, quando ero piccolo, mi vengo alla mente un bel po' di serate passate in famiglia e non, dove i miei genitori, nonni, zii hanno bevuto qualche bicchiere di vino (magari qualche bicchiere in piu') e mi ricordo di essere sempre tornato a casa sano e salvo (non si usavano nemmeno le cinture di sicurezza e l'air-bag o i freni a disco e l'ABS). Qual'e' il punto? Ovviamente guidare in stato di ebbrezza e' pericolso, diventa pero' letale quando alla guida c'e' un pirla che cmq non sa' guidare. Come al solito non si va' a colpire chi sbalgia, ma tutti gli altri, quindi si blocca la vendita di alcool e tutti gli automobilisti invece (magari) di fare un esame della patente serio e non la buffonata che viene messa in scena ora. Magari fare anche una revisione della patente SERIA, ogni due anni, con esame di guida e psicoattitudinale. Perche' NESSUNO pensa a denunciare queste cose? Patentiamo migliaia di ragazzi (come lo sono stato io) che non hanno nessuna idea di come affrontare problemi e inconvenienti che posso accadere alla guida di un autoveicolo. Poi la pubblicita', anima del commercio, vogliamo vendere il prodotto sicurezza? ok facciamo un minimo di pubblicita', voi avete visto qualche cosa? Io ninte!!!!! Pero' ecco la vera pubblicita' la Bibita Antisbronza! Cosi' uno rientra nei parametri ma si ammazza comunque. Cosa dire dei colpi di sonno dei camionisti e non, ci sara' un test anche per quello? Oppure gireremo per le citta' con una tabellina dove c'e' scritto quanto tempo abbiamo dormito o un dischetto come quello dei camion? Lo ripeto SERVONO PIU' CONTROLLI e PENE CERTE non clamorose!!!

Questo articolo mi ha suggerito altre domande tra le quali: chi ha stabilito che con 0,5 grammi di alcool per litro di sangue, non si e' in grado di guidare? Ovunque troviamo sempre e solo scritto "come dimostrato scientificamente" ec... ec... Bene ho iniziato le ricerche di queste dimostrazioni e . . . . non credereste mai a quello che sto trovando. Vi rimano ai prossimi post (un grazie al Pelo che mi sta dando una mano).

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (3)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Muso (del 19/10/2007 @ 12:28:45, in Racconti, linkato 2222 volte)

LA CICALA E LA FORMICA
La formica lavora tutta la calda estate; si
costruisce la casa e accantona
le provviste per l'inverno.
La cicala pensa che, con quel bel tempo, la
formica sia stupida; ride,
danza, canta e gioca tutta l'estate.
Poi giunge l'inverno e la formica riposa al
caldo ristorandosi con le
provviste accumulate mentre la cicala trema dal
freddo, rimane senza cibo e
muore.

VERSIONE AGGIORNATA AL 2007
La formica lavora tutta la calda estate; si
costruisce la casa e accantona
le provviste per l'inverno.
La cicala pensa che, con quel bel tempo, la
formica sia stupida; ride,danza,
canta e gioca tutta l'estate.
Poi giunge l'inverno e la formica riposa al
caldo ristorandosi con le
provviste accumulate.
La cicala tremante dal freddo organizza una
conferenza stampa e pone la
questione del perché la formica ha il diritto
d'essere al caldo e ben
nutrita mentre altri meno fortunati come lei
muoiono di freddo e fame.
Santoro la ospita nel suo programma e dà la
colpa a Berlusconi.
Il portavoce di Rifondazione Comunista parla di
una grave ingiustizia
sociale.
Rai 3 organizza delle trasmissioni in diretta
che mostrano la cicala
tremante dal freddo nonché degli spezzoni della
formica al caldo nella sua
confortevole casa con la tavola piena di ogni
ben di Dio.
I telespettatori sono colpiti dal fatto che, in
un paese così ricco, si
lasci soffrire la povera cicala mentre altri
come la formica vivono
nell'abbondanza.
I sindacati manifestano davanti alla casa della
formica in solidarietà della
cicala mentre I giornalisti di sinistra
organizzano delle interviste e si
domandano perché la formica è divenuta così
ricca sulle spalle della cicala
ed interpellano il governo perché aumenti le
tasse della formica affinché
anch'essa paghi la sua giusta parte.
Alla pacifica manifestazione partecipano anche I
centri sociali che bruciano
alcuni alberi del bosco e le bandiere di Israele
e degli Stati Uniti.
In linea con I sondaggi il governo Prodi redige
una legge per l'eguaglianza
economica ed una ( retroattiva all'estate
precedente ) anti discriminatoria.
Visco e D'Alema affermano che giustizia è
fatta, Mastella chiede una legge
speciale per le cicale del sud.
Di Pietro chiede l'apertura di una inchiesta su
Berlusconi.
Le tasse sono aumentate e la formica riceve una
multa per non aver occupato
la cicala come apprendista, la casa della
formica è sequestrata dal fisco
perché non ha I soldi per pagare le tasse e le
multe: la formica lascia il
paese e si trasferisce in Liechtestein.
La televisione prepara un reportage sulla cicala
che, ora ben in carne, sta
terminando le provviste lasciate dalla formica
nonostante la primavera sia
ancora lontana.
L'ex casa della formica, divenuto alloggio
sociale per la cicala, comincia a
deteriorasi nel disinteresse della cicala, del
governo e dei sindacati.
Sono avviate delle rimostranze nei confronti del
governo per la mancanza di
assistenza sociale, viene creata una commissione
apposita con un costo di 10
milioni di euro. La commissione tarda ad
insediarsi per la lite furibonda
sviluppatasi all'interno della sinistra per la
divisione delle poltrone.
Intanto la cicala muore di overdose mentre la
stampa evidenzia ancora di più
quanto sia urgente occuparsi delle ineguaglianze
sociali; la casa è ora
occupata da ragni immigrati.
Il governo si felicita delle diversità
multiculturali e multirazziali del
paese così aperto e socialmente evoluto.
I ragni organizzano un traffico d'eroina, una
gang di ladri, un traffico di
mantidi prostitute e terrorizzano la comunità.
Il partito della sinistra propone quindi
l'integrazione perché la
repressione genera violenza e violenza chiama
violenza......................
..........
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Muso (del 18/10/2007 @ 09:53:17, in Politica, linkato 2282 volte)

Sta girando anche per mail ma l'originale e' il post con la lettera comparso sul blog di Beppe Grillo:
http://www.beppegrillo.it/2007/10/il_bamboccione.html
Questa e' la una risposta trovata nei post che ha creato un piccola discussione e che posso condividere:

Mettiamola cosi', vorrei dare un piccolo punto di riflessione anche ai 30enni che si riconoscono in questa lettera. Inizieri con un paio di considerazioni.
Primo, dal livello dello stipendio deduco che il personaggio in questione non dovrebbe essere laureato e nemmeno uno specialista, questo mi porta a supporre che minimo ha iniziato a lavorare verso i (saro' buono) 22 anni.
Secondo, fino ad oggi ha vissuto con i genitori e questo risulta essere un vantaggio economico non dovendo pagare vitto e alloggio.Ricapitolando 7 anni lavorativi a 1300 euro, (facciamo 1200 di media) sono 84 mensilita' per un totale di 100.000 euro piu' o meno.

Ora le domande:
Dove li hai messi tutti questi soldi?
In 7 anni non hai messo via il becco di un eruo?
Ed infine una domanda riflessione:
MA IN AFFITO NOOOOOO!?!?!
Enrico 32 sposato, un figlio, un cane e portatore sano di mutuo.

Detto questo sono concorde con il bamboccione che ci sono delle difficolta' molto grosse ad andarsene di casa, ma sono convinto che non sono assolutamente IMPOSSIBILI come vuole farci capire la lettera che ha scritto!
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Muso (del 08/10/2007 @ 17:06:54, in Sport, linkato 3360 volte)

GOKART 5 Ottobre 2007

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Muso (del 06/10/2007 @ 22:35:45, in Sport, linkato 2052 volte)
Dopo un anno di fremente e spasmodica attesa (vero Fabio) finalmente si e' tenuta la seconda gara del trofeo A.C.I. Inutile dire che come al solito vizi di forma, trucchi, sotterfugi e imbrogli sono stati all'ordine del giorno, ma si sa' che a noi va bene cosi'. Dario costretto a vincere, avendo dimenticato a casa la coppa, non ha deluso le atttese e ha riconfermato la sua supremazia in ambito motori.
L'unica cosa veramente importante e' che ci siamo ritrovati quasi tutti per una inutile gara, una suntuosa cena e un importantissimo fraterno saluto.
Ecco di seguito i risultati . . . . . . .
QUALIFICHE


GARA

Articolo (p)Link Commenti Commenti (5)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27


Blog ON-LINE dal 01/06/2007 
Sono state qui' 4518 persone
Sono state viste 6828 pagine
Oggi ho ricevuto 0 visite
Ieri ho ricevuto 1 visite
 
Locations of visitors to this page
 
Add to Technorati Favorites

Ci sono 522 persone collegate

< gennaio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Blogosfera (11)
Eventi (12)
Films (2)
Gossip Corner (4)
Informatica (51)
Lo sapevi che (49)
Personali (24)
Politica (39)
Racconti (16)
Recensioni (2)
Societa' (6)
società (11)
Spazio DIL (2)
Sport (8)
Tecnologia (21)
Top 5 (3)
Vendesi (4)

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Chiamo Antonella Gro...
02/05/2018 @ 13:43:31
Di Antonella
Chiamo Laura Luzchni...
16/04/2018 @ 18:03:13
Di Laura Luzchniak
Avete bisogno di ass...
03/04/2018 @ 18:56:10
Di gerard

Titolo
Eventi (16)
Header (7)
Informatica (3)
Personali (23)
Sport (14)
Vendesi (7)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Ti piace questo blog?

 Fantastico!
 Carino...
 Così e così
 Bleah!

Titolo

Listening
Vasco
Ligabua
Doors
Caparezza
U2
Rolling Stones
Beatles

Reading
Franceschi - Fiabe della Bouna Notte
Ken Follett

Watching
Diamanti di Sangue - Blood Diamond
L'ombra del potere - The Good Shepherd



Errore Flickr RSS.




18/01/2019 @ 21:51:31
script eseguito in 875 ms


Visitor locations